Ancora una volta, la montagna ci ricorda che dobbiamo fare sempre molta attenzione nell’affrontarla. L’ascesa del Breithorn occidentale – alle spalle di Plateau Rosa e del Piccolo Cervino – è considerata da molti come la prima “passeggiata” sopra i 4000 metri; in effetti, se affrontata in sicurezza, non è difficile raggiungere la vetta di questo quattromila europeo, forse l’unica cosa che potrebbe dare un po’ di fastidio è proprio l’altitudine e l’ossigeno che inizia a rarefarsi, ma con una buona acclimatazione e un po’ di buona volontà, non si può certo dire che il Breithorn sia una meta difficile.

E proprio questo il motivo per il quale la massima attenzione è sempre dovuta. Le valanghe sul Breithorn sono rare, anche la gente del posto riconosce che i pendii maggiormente esposti a questo tipo di fenomeni sono altri, ma qualche giorno fa – in seguito alle prime nevicate autunnali – la facciata sud ha scaricato una grande quantità di neve, per fortuna senza fare vittime.

Pin It on Pinterest

Shares
Share This